COLLABORATORI - Museo etnografico Nunzio Bruno

Vai ai contenuti

Menu principale:

CONTATTI
Gioacchino Bruno
Ha frequentato l'Istituto statale d'arte "A. Gagini" di Siracusa, apprende il mestiere di fotografo presso lo studio del padre Nunzio e vi lavora fino al 1986 quando inizia la sua attività.
Nell'aprile 2012 apre al pubblico il laboratorio di ricerche di cultura popolare "La casa dell'artigiano", in una casa padronale di inizi '900.
Nell'agosto 2016 il Comune di Sortino affida la gestione dell'Antiquarium del medioevo sortinese che viene aperto al pubblico nell'ex Convento dei Carmelitani, come importante traguardo che prelude allo sviluppo del tanto lavoro svolto per la salvaguardia e la conservazione delle tradizioni.
Collabora con il Centro educativo didattico realizzandone i laboratori didattici pratici, come: la costruzione del carretto siciliano, i plastici delle masserie fortificate, i plastici dei maggiori monumenti delle città.

Cristian Fontana
Nasce a Valdobbiadene (TV) il 18 giugno 1978.
Si laurea in Giurisprudenza il 28 giugno 2004 e, dopo l’abilitazione all’esercizio della professione forense nel 2007, svolge la professione di avvocato e di docente presso gli Istituti Scolastici superiori in materie giuridiche ed economiche.
E’ responsabile della corale parrocchiale dal 1998 al 2014. Nel 2007 pubblica il libro su Floridia “I Pastori di Floridia”, nel 2011 pubblica il libro “Culti e le devozioni nel centro storico di Floridia” e nel 2013 pubblica il libro “L’Immacolata, il culto, la devozione, la tradizione”.
Nel 2011 realizza una mostra in chiesa madre dal titolo “Patroni Siracusani” e nel 2012, è direttore artistico della mostra dedicata “L’Immacolata”, Patrona di Floridia.
Dal maggio 2016 viene eletto Governatore della Confraternita Gesù e Maria della  settecentesca chiesa sant’Antonio di Padova in Floridia.
Nel corso degli anni, pubblica vari articoli sulla stampa riguardanti i culti e le tradizioni locali, partecipa quale relatore a conferenze e tavole rotonde, collabora con le istituzioni museali locali e organizza cicli di conferenze con tematiche culturali e sociali.

Tidona  Patrizia,
Giornalista e attuale direttore della testata giornalistica Telestar Notizie. Addetta stampa, area comunicazione e organizzazione eventi  all'Ippodromo del Mediterraneo. Direttrice artistica, presentatrice, moderatrice  di  numerosi  eventi  storico-culturali, artistici, sportivi   e sociali. Membro  attivo  dell'Azione  Cattolica italiana  Chiesa  Madre Floridia.  Ha conseguito la laurea in Scienze dell'Educazione, con indirizzo storia e filosofia, all'Università di Catania, con  voto finale di 110 su 110 e la lode e pubblicazione della tesi  dedicata  ad  una pagina di storia del 1748 del suo paese, Floridia, cui è particolarmente legata anche per studi, reportage e documentari. All'inizio della carriera giornalistica, incrocia il maestro Nunzio Bruno col quale realizza un format televisivo   "Identità  e Memoria"  per spiegare e rendere "vivi" i segni del passato contenuti nel Museo etno-antropologico Nunzio  Bruno. D'allora una forte e sentita partecipazione a tutti gli eventi collegati al Museo, alimentari dalla sintonia di lavoro con l'attuale direttrice Cetty Bruno,   che hanno avuto avvio con la piena  collaborazione  dalla prima edizione del Premio  Nunzio Bruno.
Manuela Spina
E' docente di Lettere nella scuola secondaria di primo grado. Si è laureata in Lettere classiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania nel 2005, con una tesi in Letteratura italiana poi confluita nel volume Canto e controcanto. La parodia nella letteratura italiana dalle origini al ’900, pubblicato con la prof.ssa M. Verdirame, per i tipi Cuecm, 2007. In qualità di Cultrice della materia ha proseguito le ricerche presso la stessa Facoltà, dove ha anche attivato laboratori di metrica e retorica. Nel 2008 si è abilitata all’insegnamento di Italiano, Latino, Greco, Storia e Geografia (classi di concorso A052, A051, A050/43). Nel febbraio del 2012 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Filologia Moderna, presso il dipartimento di Scienze Umanistiche della Facoltà di Lettere di Ct, con la tesi Le Accademie del ’700 nella Sicilia sud-orientale. Produzione letteraria nei circoli culturali del Val di Noto (Catania, Siracusa e la Contea di Modica). Ha partecipato a convegni nazionali e internazionali con studi su scrittori siciliani quali Tommaso Campailla, Domenico Tempio, Giovanni Meli, Paolo Emiliani Giudici, Antonio Aniante, Raffaele Poidomani. Ha insegnato Retorica e Strategia pubblicitaria nel Master in Economia e management delle imprese editoriali, organizzato dall’IMMI (International Mediterranean Management Institute) con il patrocinio della Facoltà di Lettere.

Silvia Strano
Specializzata in pedagogia clinica e disturbi dell’apprendimento.
Insegnante di scuola primaria presso il quarto I.C. “ S. Quasimodo” Floridia.
Già direttore del dipartimento per la formazione degli insegnati del Centro Chirone di Siracusa.

Giuseppe Amenta  e la sua "arte etnoplastica".
Nasce nel 1977 a Siracusa, vive a Floridia dove risiede e opera. Docente di discipline cattoliche presso la scuola secondaria di primo grado in ben 6 istituti della provincia di Siracusa, fra cui Sortino, fin da giovane sente una grande passione per il presepe, coltivata e assecondata dall'Ordine Francescano che opera nella Chiesa di S. Francesco a Floridia. La passione viene alimentata dall'incontro con il Maestro Nunzio Bruno, grande presepista, che lo instrada e incoraggia. Giuseppe Amenta inizia un attento studio del passato inteso come espressione di vita da conservare e sviluppare in una produzione artistica di presepi originali e da lui stesso ideati e concepiti. Pitture, miniature di luoghi tipici della produzione agricola e artigianale, rappresentazioni di ambientazioni rurali e di botteghe della Sicilia di un tempo, diventano forme d'espressione d'arte che Giuseppe assembla e divengono ogni anno grandiosi presepi, ammirati ed apprezzati da un numero crescente di visitatori. Realizza il suo maestoso presepe nella casa dei nonni materni, in via Giuliano, da Natale 2015 denominata Casa presepe di via Giuliano. Il primo allestimento presepiale viene realizzato nel 1992 che si classifica al  I° posto  al Concorso dei presepi - Città di Floridia, organizzato dall'Amministrazione comunale ogni anno. Egli continua fino al 2002, poi si ferma per quasi un decennio, per riprendere nel Natale del 2013. Nel 2015 realizza il presepe sullo storico quartiere del Carmine, ed è un grande successo, di pubblico e di critica. Vince nuovamente il Primo posto al Concorso dei presepi ed è direttore artistico dell'evento S. Stefano a Floridia: un viaggio nel tempo con il quale coinvolge l'intera cittadinanza allestendo lungo "la via dei presepi" uno spaccato della civiltà contadina.

Museo Etnografico Nunzio Bruno
© 2017 Created with WebSite X5 v13 Mario Lonero
Torna ai contenuti | Torna al menu