CONVEGNO PITRE - Museo etnografico Nunzio Bruno

Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA' EVENTI > 2016


Un secolo fruttuoso grazie a
GIUSEPPE PITRE'.
La Programmazione autunnale degli eventi collaterali all'attività di fruizione del Museo N. Bruno si apre con un Convegno Provinciale su Giuseppe Pitrè, per ricordarlo nei cento anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 10 aprile 1916 a Palermo, dove nacque e visse tutta la vita. Il Prof. Pitrè si appassionò agli studi storici e filologici e da medico ebbe l'opportunità di stare a contatto con i ceti umili, dai quali raccolse canti, proverbi, descrisse i modi di vivere, diede dignità scentifica ai modi di vivere dei popolani siciliani. Da questi studi nacque e si sviluppo la monumentale opera "Biblioteca delle tradizioni popolari siciliane". Padre dell'etnoantropologia e del folklore, da lui detto demopsicologia, materia che dal 1910 insegnò all'Università di Palermo. Intrattenne rapporti con i maggiori studiosi di tradizioni popolari del mondo. E rivestì le maggiori cariche nel settore. Se oggi esistono i musei etnoantropologici si deve tanto ai suoi studi e alle opere che li raccolgono.

_____________________________________________________________________________
IL 29 DICEMBRE 2016 alle ore17.00 a Sortino,
al Museo dell’Opera dei Pupi via Resistenza.
"Ricordando Pitré"
il Sistema Rete Museale Iblei celebra il suo Maestro,
si è tenuta la conferenza in memoria di Pitré.

Il polo museale ibleo, ha concluso l’anno 2016 con l’evento culturale promosso in occasione della ricorrenza del centenario della scomparsa di Giuseppe Pitrè (Palermo, 1841 – 1916), insigne studioso e ricercatore del patrimonio demologico siciliano al quale fanno riferimento tutti i musei sorti nei comuni iblei.
Son intervenuti i sindaci dei Comuni in cui ricadono le realtà etnografiche museali: Vincenzo Parlato, sindaco di Sortino, Paolo Amenta, sindaco di Canicattini Bagni, Orazio Scalorino sindaco di Floridia e Paolino Uccello, presidente del “Sistema Rete Museale Iblei”. Ha moderato la serata la coordinatrice del “Sistema Rete Museale Iblei”, Cetty Bruno. Gli interventi dedicati al Pitré sono stati esposti dall’antropologo Luigi Lombardo, con l’argomento "I corrispondenti del Pitré nel sud-est da Guastella e G. Italia Nicastro". Sono seguiti gli interventi sui Musei etnoantropologici e sul loro rapporto con gli studi condotti dal Pitré esposti da Beppe Giuliano, responsabile “Casa Museo dell’Apicoltura” di Sortino, con il tema “Giuseppe Pitré: la memoria collettiva attraverso il mestiere dell’apicoltore”, da Gioacchino Bruno, Direttore dell’”Antiquarium del medioevo sortinese”, "L’arte e l’artigianato negli Iblei", da Mario Lonero, Responsabile “Museo Etnografico Nunzio Bruno” di Floridia, "Dalle collezioni al Museo", da Paolino Uccello, Direttore “Museo TEMPO” di Canicattini Bagni, "Giuseppe Pitré e la medicina popolare". L’evento si è concluso con la visita guidata nel museo dei pupi a cura di Gianfranco Salonia.

Museo Etnografico Nunzio Bruno
© 2017 Created with WebSite X5 v13 Mario Lonero
Torna ai contenuti | Torna al menu